Milano, 13 ago. (LaPresse) -“La perdita di Gino Strada è una perdita per il mondo intero, uomini di questo valore sono rarissimi. Aveva un sentimento che lo animava di giustizia, di amore e rispetto per l’integrità della vita umana, la dignità e l’uguaglianza. Quando Ippocrate ha espresso il suo giuramento era come se avesse davanti Gino Strada”. È il ricordo di Moni Ovadia, intervistato da LaPresse, dopo la scomparsa di Gino Strada, fondatore di Emergency: l’attore scrisse la prefazione al libro di Strada ‘Pappagalli verdi-Cronache di un Chirugo di guerra’, del 2002.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata