Roma, 6 ago. (LaPresse) – “Il governo vive perché c’è il parlamento che lo fa vivere e legifera. L’orizzonte è nelle mani del parlamento, non posso esprimere visioni: io sono qui sono stato chiamato per far questo, cerco di farlo al meglio e poi vedremo”. Così il presidente del Consiglio Mario Draghi in un saluto informale con la stampa prima della pausa estiva.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata