Milano, 6 ago. (LaPresse) – Sono sette i casi di coronavirus emersi in un rifugio a Mezzoldo, in alta Valle Brembana, nella Bergamasca. L’Ats Bergamo, dopo l’attività di tamponamento effettuata nei giorni scorsi, ha confermato il primo positivo, un 21enne di Roma, e segnala che si sono aggiunti altri sei contagiati. In quarantena ci sono 50 ragazzi; un provvedimento che non riguarda, al momento, le sei persone che lavorano nel rifugio. Coinvolta una comitiva di giovani ed educatori provenienti da tutta Italia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata