Milano, 5 ago. (LaPresse) – La Regione Piemonte ha scritto al Garante Nazionale della Privacy per avere conferma che agli esercenti privati non possano, e non debbano, essere attribuite funzioni tipiche dei pubblici ufficiali, con l’entrata in vigore del green pass domani. Lo annuncia l’assessore della Regione Piemonte agli Affari Legali Maurizio Marrone. “Hanno perfettamente ragione le associazioni di commercianti ed esercenti quando affermano che un ristoratore non ha alcun obbligo e titolarità di identificare i propri clienti esigendo l’esibizione dei documenti di identità, quantomeno nell’ordinamento giuridico italiano”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata