Milano, 5 ago. (LaPresse) – Nella tarda serata di ieri Enel ha firmato i contratti relativi alla cessione dell’intera partecipazione detenuta in Open Fiber, pari al 50% del capitale della società. Lo riferisce Enel in una nota. In particolare, il contratto relativo alla cessione a Macquarie Asset Management del 40% del capitale di Open Fiber prevede un corrispettivo di 2.120 milioni di euro, inclusivo del trasferimento dell’80% della porzione Enel dello ‘shareholders’ loan’ concesso ad Open Fiber, comprensivo degli interessi maturati. In linea con quanto già annunciato al mercato, il contratto prevede che il corrispettivo sopra indicato risulti incrementato ad un tasso pari al 9% annuo calcolato a decorrere dal 1 luglio 2021 e fino al closing dell’operazione. Il contratto relativo alla cessione a Cdp Equity del 10% del capitale di Open Fiber prevede a sua volta un corrispettivo di 530 milioni di euro, inclusivo del trasferimento a Cdpe del 20% della porzione Enel dello ‘shareholders’ loan’ concesso ad Open Fiber, comprensivo degli interessi maturati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata