Milano, 1 ago. (LaPresse) – Costretta a rientrare in Bielorussia dopo le critiche alla gestione della nazionale alle Olimpiadi di Tokyo 2020, la velocista Krystsina Tsimanouskaya è stata costretta a rientrare in patria, ma si è rifiutata di salire sull’aereo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata