L’Aquila, 1 ago. (LaPresse) – “Adesso la situazione è sotto controllo però una parte della pineta è distrutta. La parte di riserva integrale”. Lo ha detto a LaPresse il sindaco di Pescara, Carlo Masci, descrivendo alcuni momenti dell’incendio scoppiato questo pomeriggio a Pescara, da Fosso Vallelunga, in pieno Villaggio Alcyone, sino alla pineta Dannunziana. “Abbiamo visto scene incredibili – ha aggiunto il primo cittadino pescarese -. Il fuoco che si spegneva grazie al canadair e ai 2 elicotteri che gettavano acqua e dopo un minuto ripartiva a 50, 100 metri con questo vento caldo africano. Il tutto è partito da via Terra Vergine e poi si è propagato, il fuoco, verso fosso Valle Lunga ed è arrivato sino al mare e ha coinvolto anche due, tre stabilimenti balneari, alcune palme hanno preso fuoco perché i lapilli sono arrivati sin là e poi ha aggredito la pineta. Il fuoco lì ha fatto danni incredibili”. “Abbiamo dovuto evacuare i condomini che erano più prospicenti alla pineta, alcune case isolate hanno visto il fuoco veramente da vicino, qualche gazebo nei giardini e qualche serra e c’erano dei vivai che hanno preso fuoco. Ma il danno più grosso è quello alla Pineta, il comparto 5 e il comparto 4 sono veramente danneggiati. Sembra un panorama veramente infernale”, ha concluso Masci.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata