Roma, 1 ago. (LaPresse) – Secondo quanto viene riferito da chi ha la possibilità di assistere all’assemblea congiunta dei parlamentari M5S con il leader in pectore, Giuseppe Conte, ci sono anche interventi per esprimere critiche all’esito della trattativa sulla riforma della giustizia. In particolare, gli eletti pentastellati lamentano l’assenza, dal testo firmato dalla Guardasigilli, Marta Cartabia, dei reati ambientali tra quelli su cui ricadrà la ‘tagliola’ della prescrizione. O, come si chiamerà se il disegno di legge otterrà il via libera delle Camere, la ‘non procedibilità’.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata