Roma, 1 ago. (LaPresse) – Dura reprimenda del leader in pectore del M5S, Giuseppe Conte, nei confronti del deputato ‘dissidente’, Alessandro Melicchio, che oggi in aula, alla Camera, ha votato con le opposizioni sulle pregiudiziali di costituzionalità della riforma della giustizia. Secondo quanto riferisce chi ha potuto partecipare alla riunione di deputati e senatori M5S, l’ex premier avrebbe detto, parlando di Melicchio: “Non ha esercitato libertà di coscienza, ma libertà di incoscienza”. Inoltre, spiegano ancora diverse fonti, avrebbe aggiunto che il parlamentare cosentino “ha mancato di rispetto non a me, ma a chi si occupa di giustizia”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata