Roma, 1 ago. (LaPresse) – “Ci siamo accorti subito di alcune criticità della riforma Cartabia. Erano insuperabili. Il testo così com’era non poteva essere approvato, ho fatto io stesso una grande interlocuzione con il presidente Draghi e gli altri”. Lo avrebbe detto il leader il pectore del M5S, Giuseppe Conte, durante l’assemblea congiunta di deputati e senatori pentastellati sulla riforma della giustizia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata