Roma, 30 lug. (LaPresse) – L’autorità lussemburghese per la protezione dei dati (Cnpd), ha condannato Amazon con una multa record da 746 milioni di euro per aver trattato i dati personali in violazione del regolamento generale sulla protezione dei dati dell’Ue (Gdpr). Lo riporta Bloomberg. La decisione, risalente al 16 luglio, conclude l’indagine partita da una denuncia del 2018 da parte del gruppo francese per i diritti alla privacy La Quadrature du Net.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata