Roma, 25 lug. (LaPresse) – “nelle nostre società abbiamo consegnato la vita all’idea che “ognuno pensa per sé”. Ma questo uccide! Il Vangelo ci esorta a condividere ciò che siamo e ciò che abbiamo: solo così possiamo essere saziati. Tante volte ho ricordato ciò che dice in proposito il profeta Gioele: giovani e anziani insieme. I giovani, profeti del futuro che non dimenticano la storia da cui provengono; gli anziani, sognatori mai stanchi che trasmettono esperienza ai giovani, senza sbarrare loro la strada. Giovani e anziani, il tesoro della tradizione e la freschezza dello Spirito. Giovani e anziani insieme. Nella società e nella Chiesa: insieme”.Così il papa nell’omelia pronunciata da monsignor Rino Fisichella, Presidente del Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione, nella I Giornata Mondiale dei Nonni e degli Anziani.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata