Voghera (Pavia), 24 lug. (LaPresse) – “Il super testimone, alla presenza di un traduttore perché non parla la lingua italiana, ci ha spiegato, ribadito e giurato più volte di aver visto la vittima mentre sferrava uno schiaffo all’assessore che è caduto per terra, ha estratto l’arma, l’ha puntata contro di lui e ha sparato”. Lo spiega a LaPresse Debora Piazza, avvocata di Youns El Boussetaoui, il 39enne ucciso da Massimo Adriatici martedì sera a Voghera, nel Pavese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata