Milano, 24 lug. (LaPresse) – La gip di Voghera ha confermato i domiciliari per Massimo Adriatici, l’assessore alla Sicurezza accusato di eccesso colposo di legittima difesa per la morte di Youns El Boussetaoui, avvenuta martedì sera. Secondo quanto confermato da fonti legali a LaPresse, sono cadute le motivazioni dell’inquinamento probatorio, ma resta il pericolo della reiterazione del reato. “Siamo molto delusi, Adriatici non ha più con sé armi e non si capisce come potrebbe reitereare il reato”, ha dichiarato il legale dell’assessore, l’avvocato Gabriele Pipicelli.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata