Roma, 21 lug. (LaPresse) – “L’ufficio di presidenza della Commissione Giustizia ha preso atto che la data del 23, prevista dalla conferenza dei capigruppo di Montecitorio per l’inizio dell’esame in aula del ddl penale, è troppo ravvicinata.Scriverò al presidente Roberto Fico, dando seguito alle indicazioni della maggioranza dei gruppi, per chiedere una nuova programmazione da parte della capigruppo e , sulla base della nuova data stabilita, riorganizzeremo i lavori della commissione”. Lo rende noto Mario Perantoni presidente della commissione Giustizia della Camera, il quale aggiunge “il rinvio di un provvedimento può essere una opportunità per migliorare la condivisione delle forze politiche, spero sia questo il caso”, ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata