Milano, 15 lug. (LaPresse) – Il nuovo piano industriale di Ita al 2025 include variazioni richieste dalla Commissione europea nel corso delle interazioni dei mesi scorsi con il Governo italiano. In data 15 luglio, infatti, la Commissione europea ha inviato alle Istituzioni italiane una lettera nella quale ha valutato positivamente il piano industriale di Ita, come modificato a seguito delle interlocuzioni avvenute, la cui sostenibilità è stata confermata anche da pareri di congruità (MEOP Market Economy Operator Principle, criterio che valuta se l’azionista pubblico si comporta come un investitore privato) rilasciati dagli advisor indipendenti Mediobanca e Kearney. E’ quanto previsto nel piano industriale 2021-2025 approvato dal cda.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata