Milano, 15 lug. (LaPresse) – “Per quanto riguarda le restrizioni” per chi non abbia il green pass, “ho dei dubbi che il modello francese si possa esportare così com’è: un conto sono i trasporti, la mobilità che è diritto fondamentale, un conto andare allo stadio, che è una cosa di cui ci si può anche privare. Allora lì il nodo è cosa ti vieto se non sei vaccinato? Se ti vieto un diritto fondamentale, come uscire di casa, non va bene. Se ti vieto cose come lo stadio o il ristorante allora si può”. Lo ha detto a LaPresse il costituzionalista Michele Ainis, a proposito del dibattito sull’introduzione dell’obbligo di green pass.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata