Cagliari, 15 lug. (LaPresse) – “E’ arrivato il report settimanale e per questa settimana la Sardegna non passerà in zona gialla, ma con gli attuali parametri di valutazione il rischio è dietro l’angolo. Stamattina ho sollecitato una riunione straordinaria della commissione Salute della conferenza delle regioni per chiedere che l’unico criterio per la collocazione nelle fasce di colore sia l’incidenza dei contagi sugli ospedali, che è il dato in assoluto più significativo”. Lo dice a LaPresse l’assessore della Sanità Mario Nieddu. “Utilizzare il numero dei contagiati per decidere le fasce con le relative restrizioni non ha più senso, prima di tutto perché quasi la metà della popolazione è vaccinata e quindi un eventuale contagio è molto più blando, e poi perché la variante delta è più contagiosa ma meno aggressiva, raramente finisce con un ricovero. Per la Sardegna, poi, usare il criterio del numero dei positivi è fortemente penalizzante: con oltre 10 milioni di presenze turistiche previste per l’estate, è chiaro che l’incidenza percentuale non si può calcolare sul milione e 600mila residenti”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata