Milano, 14 lug. (LaPresse) – “Avevamo negato il permesso a festeggiare la vittoria dell’Italia agli Europei sull’autobus scoperto, ma i patti non sono stati rispettati”. A dirlo, in un’intervista al Corriere della Sera, è il prefetto di Roma, Matteo Piantedosi, che non nasconde l’amarezza “per le possibili conseguenze che potrebbero verificarsi nelle prossime settimane, nonostante il grandissimo lavoro svolto”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata