Milano, 14 lug. (LaPresse) – “Sosteniamo con convinzione la proposta della Commissione europea di realizzare l’ambizioso Green Deal dell’Ue tramite una serie di strumenti necessari, concreti e completi: il cosiddetto pacchetto ‘Fit for 55’. Siamo decisamente in favore di target più elevati sulle rinnovabili, come il 40% al 2030, di target specifici di efficienza energetica e dell’annunciato potenziamento del già esistente e funzionante Ets”. Così Francesco Starace, amministratore delegato di Enel. “Gli obiettivi sono importanti – ha continuato -, ma per raggiungerli è altrettanto essenziale uno snellimento rapido ed efficace delle procedure di autorizzazione a livello di Stati membri, in particolare per quanto riguarda le rinnovabili. Per Enel, questa serie di proposte sta anche aprendo la strada a una necessaria accelerazione verso un’ulteriore elettrificazione degli usi finali dell’energia, come i trasporti su strada e il riscaldamento, che rappresenta già l’alternativa più competitiva e pulita ai combustibili fossili”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata