Bruxelles, 9 lug. (LaPresse) – Il portavoce della Commissione Ue, Stefan de Keersmaecker, ha spiegato che il contratto con Pfizer concluso di 1,8 miliardi di dosi è sufficiente a coprire anche eventuali ulteriori dosi di richiamo. “La commissione valuta queste opzioni, è pronta ad affrontare queste sfide, seguendo le evidenze scientifiche date anche dall’Ema”, ha detto. Negli Usa Pfizer ha chiesto alla Food and Drug Administration (Fda) e al Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) l’autorizzazione per somministrare una terza dose.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata