Bruxelles, 6 lug. (LaPresse) – “Il rispetto dei diritti fondamentali basato sugli stessi criteri è fondamentale, se parliamo di stato di diritto”, occorre che siano “sistemi giudiziari indipendenti a decidere cosa è giusto e cosa è sbagliato, senza decisioni politiche, la qualità della magistratura deve essere basata su un sistema non discriminatorio”. Così il premier sloveno, Janez Jansa, nel suo intervento alla plenaria del Parlamento europeo. Jansa ha invocato “più attenzione al pluralismo dei media, alla lotta alle fake news, ai monopoli mediatici. Alcune democrazie ancora non hanno attuato questi temi nella pratica. Penso possano esserci fraintendimenti tra gli Stati membri quando parliamo di stato di diritto. Alcuni non comprendono perché non proteggano appieno, tutto questo rischia di mantenere una cultura che si è creata durante i regimi”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata