Roma, 6 lug. (LaPresse) – “Siamo ancora lontani dal raggiungere una reale parità di genere. Governi e imprese devono lavorare insieme per superare queste disparità: i primi rafforzando i servizi per l’infanzia, le imprese trovando il modo di adattare i propri luoghi di lavoro alle esigenze delle madri lavoratrici”. Così il presidente del Consiglio Mario Draghi in un messaggio in occasione della Terza Sessione Plenaria del G20 Empower, che si è svolta oggi. “Dobbiamo pretendere più informazioni da parte delle aziende sul divario salariale di genere – insiste il premier – Le aziende dovrebbero garantire che sia preselezionato per le candidature un numero sufficiente di donne qualificate. I governi possono fare di più per aumentare il numero di donne nella scienza e nei settori correlati in rapida crescita”. Le decisioni che assumiamo oggi “determinano come la nostra società evolverà in futuro”, insiste Draghi, “sta a noi dare potere ad una nuova generazione di donne e costruire un mondo migliore e più equo”.Il ‘G20 Empower’ è il gruppo di lavoro che, sotto l’egida del G20, riunisce rappresentanti del settore privato e rappresentanti dei Governi dei Paesi membri per promuovere l’emancipazione delle donne in posizioni di leadership.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata