Parigi, 5 lug. (LaPresse) –  “Oggi sono le sfide del mondo globale a esigere, nuovamente, una presenza europea all’altezza delle sue responsabilità. Diversamente la pace, le libertà, i diritti, la prosperità, potrebbero divenire in futuro, anche per noi europei, un ricordo. Nel costante intersecarsi della storia dei nostri due Paesi – e nel contributo che essi hanno dato all’Europa e al mondo – queste idee, questo modo di concepire il rapporto fra cittadini e Stato, sono andati gradualmente consolidandosi”.  Così  il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo intervento all’Università Sorbona di Parigi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata