Milano, 5 lug. (LaPresse) – “Fino adesso l’obbligo vaccinale è scattato solo per gli operatori sanitari. È stato doveroso, necessario e triste averlo dovuto attuare. Per la scuola credo che sarà un problema l’adesione delle famiglie con i bambini più piccoli, perché i giovani, quelli un po’ più grandi, hanno avuto voglia di vaccinarsi, hanno capito che ci sono effetti collaterali positivi”. Lo ha detto a LaPresse il virologo Fabrizio Pregliasco, in merito alla riapertura delle scuole in settembre e alla necessità di una copertura vaccinale anche degli scolari. “In Francia – ha aggiunto – hanno fatto una bella campagna, mostrando ai giovani quante possibilità apre il vaccino. Qui i genitori di ragazzi minorenni sono a volte eccessivamente dubbiosi, ma i bambini rappresentano un vettore anche per il virus, e vaccinarli vuol dire anche evitare l’assenteismo scolastico. Tutto questo dovrebbe far pensare all’opportunità della vaccinazione ai più piccoli, non vale mai la pena non farla”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata