Milano, 5 lug. (LaPresse) – “Stiamo assistendo ad un Opec alquanto frammentato nelle proprie decisioni. Gli Emirati continuano a rinegoziare le posizioni di valutazione per le proprie quote di produzione. Quello però che traspare è una mancata volontà ad immettere nuove greggio sui mercati, tutto questo ha un solo significato: far salire sempre più il prezzo del greggio e poi calmierarlo solo nei prossimi mesi. In questi giorni stiamo tutti monitorando questo continuo match all’interno dell’Organizzazione viennese, il tutto però sta causando solo forti incertezze sui mercati e sull’economia petrolifera reale”. Così a LaPresse Michele Marsiglia, presidente di Federpetroli, dopo che al vertice Opec+ è saltata nuovamente la decisione sull’aumento della produzione rinviata. Il vertice è rinviato con nessuna data fissata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata