Milano, 1 lug. (LaPresse) – Il presidente cinese Xi Jinping si è impegnato a completare la “riunificazione” con l’autogoverno di Taiwan e ha promesso di “distruggere” qualsiasi tentativo di indipendenza formale per l’isola. La linea dura è stata assunta dal presidente in un discorso tenuto in occasione del centesimo anniversario della fondazione del Partito Comunista. La Cina considera Taiwan proprio territorio e sotto Xi ha intensificato gli sforzi per affermare le sue rivendicazioni. “Risolvere la questione di Taiwan e realizzare la completa riunificazione della madrepatria sono i compiti storici incrollabili del Partito comunista cinese e l’aspirazione comune di tutto il popolo cinese”, ha detto Xi in un discorso da piazza Tienanmen a Pechino.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata