Roma, 1 lug. (LaPresse) – La Procura nazionale antiterrorismo (Pnat) della Francia ha aperto a fine giugno un’inchiesta per “occultamento di crimini contro l’umanit√†” contro quattro colossi tessili, tra cui Inditex e Uniqlo, accusati di trarre profitto dal lavoro forzato degli uiguri in Cina. Lo riportano i media francesi. L’inchiesta fa seguito alla denuncia presentata all’inizio di aprile dalle Ong contro Uniqlo France, il gruppo giapponese Fast Retailing, Inditex (che possiede i marchi Zara, Bershka, Massimo Duti), Smcp e Skechers.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata