Seul (Corea del Sud), 1 lug. (LaPresse/AP) – Il leader nordcoreano Kim Jong Un ha detto che spingerà per migliorare ulteriormente le relazioni con la Cina, il suo principale alleato, mentre lotta per far uscire il paese da una crisi sempre più profonda legata alla pandemia di Coronavirus. Kim ha commentato in un messaggio al presidente cinese Xi Jinping congratulandosi con lui per il centesimo anniversario della fondazione del Partito comunista cinese, secondo l’agenzia di stampa centrale coreana ufficiale.”Il Partito dei Lavoratori della Corea, con la sua ferma unità con il Partito Comunista Cinese, intende elevare l’amicizia (Corea del Nord)-Cina a un nuovo punto strategico come richiesto dai tempi e come desiderato dai popoli dei due paesi”, ha afferamato Kim. In un chiaro riferimento agli Stati Uniti, Kim ha affermato che la calunnia feroce delle “forze ostili” e la pressione a tutto tondo sul Partito Comunista Cinese non sono altro che un ultimo disperato tentativo e non potranno mai controllare l’avanzata in corso del popolo cinese”, secondo la Kcna.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata