Milano, 30 giu. (LaPresse) – L’Inps “ha fatto una proposta, e la rinnova, al legislatore” di una “piattaforma delle piattaforme” per i lavoratori della gig economy. Lo ha annunciato il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, in audizione presso la Commissione Lavoro della Camera. L’Inps “è in grado di mettere a disposizione del Paese una piattaforma di collegamento tra tutte quelle del food delivery. Perché l’evoluzione del mercato negli ultimi anni ha comportato molte nuove tipologie di lavoro non continuativo, che molto spesso purtroppo non rendono possibile l’adeguata tracciabilità”, ha continuato Tridico. “Diversi infortuni occorsi nei mesi scorsi – ha proseguito – hanno rivelato quanto la tracciabilità di questi lavoratori fosse difficile. La piattaforma che oggi l’istituto può mettere a disposizione è frutto di un’intensa collaborazione con Inail e permette di raccogliere informazioni fruibili dai diversi soggetti – Inps, Inail, rider, piattaforme food delivery – attraverso un dashboard dedicato”. Tridico ha infine spiegato che l’obiettivo è la “riduzione dell’economia soggetta a cui è soggetto questo mercato, e la tutela dei lavoratori della gig economy”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata