Milano, 26 giu. (LaPresse) – “Il rischio sociale esiste, non va sdrammatizzato ed è sbagliato negarlo. Credo che, però, ci siano gli strumenti per gestirlo. Anche quando ci sarà la ripresa non è detto che proti con sé una proporzionale ripresa occupazionale o torni laddove si sono persi posti di lavoro. Molte persone lo troveranno e altre lo perderenno. Il sindacato fa un lavoro molto difficile perché deve tenere conto della frammentazione del mondo del lavoro”. Lo ha detto Andrea Orlando, ministro del Lavoro, a Live in Firenze su Sky.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata