Roma, 24 giu. (LaPresse) – “Il grido che si leva dalla Siria è sempre presente al cuore di Dio, ma sembra non riesca a toccare quello degli uomini che hanno in mano le sorti dei popoli. Rimane lo scandalo di dieci anni di conflitto, milioni di sfollati interni ed esterni, le vittime, l’esigenza di una ricostruzione che resta ancora in ostaggio di logiche di parte e della mancanza di decisioni coraggiose per il bene di quella martoriata Nazione”. Lo dice Papa Francesco nell’udienza ai partecipanti all’assemblea della Roaco.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata