Roma, 23 giu. (LaPresse) – “Promuovere un impegno duraturo dell’Unione europea per la stabilità della Libia, riprendendo il ruolo centrale che l’Unione Europea deve avere nelle questioni riguardanti il Paese, ruolo che negli ultimi anni è stato assunto da attori extra-UE, e, più in generale, ad adottare iniziative e partenariati, mirati ad un rafforzamento della collaborazione con i Paesi di origine e transito, per la definizione e il perfezionamento degli accordi bilaterali, accompagnati da adeguati incentivi alla riammissione per facilitare intese in merito, con i Paesi del Mediterraneo del Sud, e con i Paesi di origine e di transito, con priorità dunque a Nord Africa, Sahel, Corno d’Africa per affrontare le cause dei flussi migratori e ridurli”. E’ l’impegno chiesto dalla risoluzione di maggioranza della Camera sulle comunicazioni del premier.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata