Roma, 23 giu. (LaPresse) – “Il nostro ordinamento contiene tutte garanzie per rispettare gli impegni internazionali tra cui il concordato. Ci sono i controlli preventivi nelle commissioni e poi i controlli successivi della Corte Costituzionale”. Così il premier Mario Draghi in replica al Senato rispondendo a una domanda sulle critiche sollevate dal Vaticano al Ddl Zan.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata