Roma, 22 giu. (LaPresse) – “C’è sicuramente il rischio” che il Pnrr diventi la panacea di tutti i mali, “anche in passato fondi ingenti non sono stati spesi o sono stati spesi solo in minima parte. Cosa c’è di diverso? Ci sono due ingredienti fondamentali, la volontà politica di farle e il parlamento ha votato con grandissima maggioranza l’attuazione del piano e la seconda è la capacità amministrativa di farlo. Le norme che sono state approvate servono proprio a mettere la pa in condizioni di attuarlo, questo piano, altre riforme verranno fatte. Siamo fiduciosi che con questi cambiamenti e con le riforme ce la faremo, perché senza sarebbe solo un annuncio come gli altri”. Così il premier Mario Draghi in conferenza stampa congiunta con von der Leyen.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata