Milano, 22 giu. (LaPresse) – “Le nostre imprese da tempo hanno implementato dinamiche strutturali di circolarità che, grazie all’uso efficiente del materiale delle risorse energetiche danno un significativo contributo ai processi di decarbonizzazione. Ed è da questo angolo prospettico che dovremmo guardare al green deal europeo e al nostro piano nazionale di ripresa e resilienza. Una straordinaria opportunità, se ben interpretati e declinati, per valorizzare ancora di più le capacità di innovare nella direzione dello sviluppo competitivo e nel rispetto dell’ambiente”. E’ quanto ha detto il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, intervenendo all’assemblea di Assosistema, aggiungendo: “Un approccio pragmatico e fruttuoso alla sostenibilità non può prescindere dalle dimensioni economiche e sociali, nonché dal tema della competitività tecnologica internazionale. Infatti, se uno scenario senza alcun intervento volto a ridurre gli impatti ambientali sarebbe il più costoso dal punto di vista socio-economico, lo sarebbe altrettanto uno scenario di transizione brusca e disordinata che concentrasse le perdite economiche fino al 2030-2040”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata