Milano, 18 giu. (LaPresse) – “Dobbiamo monitorare il numero dei laureati, noi vorremmo aumentarli anche in base alle esigenze della nostra società. E per questo cercheremo di facilitare l’accesso soprattutto a studenti meritevoli privi di mezzi attraverso alloggi e borse di studio e attraverso un’offerta formativa variegata e non bloccata da paletti tradizionali, ma semmai bloccata dal preferire la serietà dei percorsi formativi e la sensibilità di questi percorsi”. Lo ha detto la ministra dell’Università e della ricerca, Maria Cristina Messa, durante la presentazione del XXIII rapporto AlmaLaurea sul profilo e la condizione occupazionale dei laureati in Italia, in collegamento con l’Università degli Studi di Bergamo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata