Barcellona (Spagna), 18 giu. (LaPresse) – Per la transizione digitale, il Piano italiano stanzia oltre un quarto dei fondi del programma Next Generation EU. Intendiamo aumentare la produttività e l’innovazione, e colmare i divari territoriali esistenti che sono marcati in Italia. Investiamo oltre 7 miliardi per offrire a famiglie, imprese, scuole e ospedali in tutto il Paese una connettività ad alta velocità. Digitalizziamo, poi, i servizi della pubblica amministrazione e mettiamo in sicurezza i dati, con la prima strategia nazionale di migrazione al cloud. Snelliamo le procedure amministrative e rafforziamo l’identità digitale.Potenziamo il Fascicolo Sanitario Elettronico, come strumento fondamentale per l’erogazione dei servizi sanitari digitali. L’impegno dell’Italia su questo tema, e in particolare sulla connettività, è massimo. Auspichiamo pertanto ci sia una rapida collaborazione tra la Commissione Europea e i governi europei, ne abbiamo parlato con Sanchez durante il pranzo”.Così il premier Mario Draghi aprendo i lavori del Foro Italia Spagna a Barcellona.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata