Barcellona (Spagna), 18 giu. (LaPresse)- “La visione mediterranea e l’europeismo di Spagna e Italia sono due dei nostri punti di forza in Europa, dove contribuiamo tanto più quanto più uniti andiamo”, come si è visto in dibattiti come quello sul Recovery fund. E’ quanto spiegano fonti italiane al termine del bilaterale tra il premier Mario Draghi e il collega spagnolo Pedro Sanchez che, viene spiegato, si è concentrato su diversi argomenti tra cui la ripresa post pandemia, la distribuzione universale dei vaccini e i fenomeni migratori. I due capi di governo, viene riferito, “hanno parlato dell’impegno a una ripresa economica e sociale che deve essere inclusiva perché la coesione sociale è centrale e questo si riflette nei recovery plan”. Entrambi puntano a “transizioni giuste, perché tutti i cittadini possano beneficiare senza eccezioni di una crescita che non deve dimenticare i più vulnerabili e chi è indietro e che recuperi gli obiettivi di parità di genere, e di coesione sociale e territoriale”. Italia

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata