Barcellona (Spagna), 18 giu. (LaPresse) – “Anche gli investitori vanno rassicurati sul fatto che si ritornerà alla prudenza fiscale non appena la ripresa proseguirà in maniera autonoma. Questo è un punto fermo”. Così il premier Mario Draghi intervenendo alla terza giornata di lavori del Cercle d’Economia a Barcellona. “Ecco perché ora ci stiamo concentrando sulle spese fiscali non ricorrenti, ed è anche il motivo per cui dobbiamo concentrare queste spese laddove l’impatto sulla crescita sarà maggiore. Un sistema di ancoraggio a lungo termine aiuterà a tenere bassi i tassi di interesse e permetterà ai governi di continuare a rafforzare gli investimenti”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata