Roma, 18 giu. (LaPresse/AP) – L’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha condannato il colpo di stato militare in Birmania e ha chiesto un embargo sulle armi contro il Paese. La misura è stata approvata con i voti favorevoli di 119 Paesi. La Bielorussia ha votato no, e 36 Stati si sono astenuti. Sebbene non sia giuridicamente vincolante, la risoluzione riflette la condanna internazionale del golpe del 1 febbraio che ha estromesso dal potere il partito di Aung San Suu Kyi, vincitore delle ultime elezioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata