Roma, 17 giu. (LaPresse) – Arrivano 218 assunzioni a tempo indeterminato al ministero della Transizione ecologica per la realizzazione del Pnrr. E’ quanto si legge in una bozza di decreto atteso oggi in Consiglio dei ministri. Le assunzioni erano state chieste a gran voce dal ministro Roberto Cingolani nell’ambito della discussione, lo scorso 4 giugno, sul decreto per il reclutamento della Pa. “Al fine di consentire l’attuazione delle politiche di transizione ecologica anche nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, di supportare le funzioni della Commissione VIA PNRR-PNIEC, nonché di conseguire gli obiettivi di decarbonizzazione e di politica ambientale assunti in ambito UE e con gli Accordi di Parigi, per il biennio 2021-2022 il Ministero della transizione ecologica è autorizzato ad assumere, a tempo indeterminato – si legge – 18 unità di personale non dirigenziale ad elevata specializzazione tecnica, da inquadrare in Area III in possesso di laurea specialistica nelle discipline tecniche di ingegneria, fisica, architettura, economia, scienze biologiche, scienze chimiche, scienze geologiche e geofisiche, scienze della comunicazione, scienze naturali, ambientali, agrarie e forestali, scienze statistiche, informatic

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata