Milano, 17 giu. (LaPresse) – Apple Daily farà del suo meglio per uscire come al solito con le pubblicazioni. Lo ha detto Lam Man-chung, caporedattore esecutivo del giornale pro-democrazia di Hong Kong di cui sono stati arrestati oggi cinque tra redattori e dirigenti con l’accusa di collusione con potenze straniere. Next Media Union ha condannato in una dichiarazione la “palese violazione della libertà di stampa” e il fatto che la polizia, sulla base di alcuni articoli passati, possa “trattare lo staff editoriale come dei criminali, il lavoro giornalistico come crimine e la redazione come una scena del crimine”. “Per quanto difficili possano essere le circostanze attuali, continueremo con il nostro lavoro con l’obiettivo di pubblicare come di consueto”, si sottolinea.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata