Milano, 17 giu. (LaPresse) – Audi e Volvo fermeranno i propri stabilimenti di Bruxelles e Gent in Belgio questa settimana a causa della carenza di microchip. E’ quanto riferiscono diversi media locali tra cui The Brussels Times. La carenza di chip ha ritardato la produzione di circa mezzo milione di veicoli in tutto il mondo, secondo l’Associazione europea dei fornitori automobilistici (Clepa), e si prevede che i suoi effetti si faranno sentire fino al 2022. Non è la prima volta che entrambi gli stabilimenti hanno dovuto interrompere la produzione a causa della carenza di microchip, che possono essere presenti a dozzine nei modelli di auto più recenti. “Il secondo trimestre del 2021 è stato molto difficile e stiamo ancora assistendo a ritardi nella produzione”, ha affermato il presidente di Clepa Thorsten Muschal. Audi ha spiegato che l’offerta di chip rimarrà limitata nei prossimi mesi – e che quindi non è possibile escludere ulteriori aggiustamenti alla produzione –, anche se ci si aspetta che la situazione migliori. “Sembra che il punto più basso della crisi sia stato raggiunto”, ha detto il portavoce dello stabilimento Peter D’Hoore. “Ci aspettiamo un miglioramento nella seconda metà dell’anno”, ha proseguito.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata