Roma, 14 giu. (LaPresse) – “La parola cavia non può essere utilizzata nel dibattito pubblico. In un grande Paese come l’Italia nessuno è cavia. E’ una dinamica di piccola strumentalizzazione politica dalla quale mi tengo fuori”. Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, a ’30 minuti al Massimo’ con il direttore de La Stampa Massimo Giannini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata