Roma, 14 giu. (LaPresse) – “In questi giorni assistiamo all’arrivo di centinaia di migranti”, “sulle coste spagnole, attraverso i balcani o le Alpi”, il “nostro dovere è innanzitutto salvare le vite. Non è più accettabile lasciare questo compito solo alle ong”. Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo David Sassoli intervenendo alla seconda conferenza interparlamentare di alto livello su migrazione e asilo in Europa. “Dobbiamo tornare a pensare ad un’azione comune dell’Ue nel Mediterraneo per salvare le persone, che tolga terreno ai trafficanti”, ha aggiunto Sassoli sottolineando che “occorre un meccanismo di salvataggio e ricerca in mare europeo”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata