Milano, 13 giu. (LaPresse) – “Vedo che i risultati arrivano e che stare al governo con Draghi ci fa bene”. Così il segretario dem Enrico Letta in un colloquio con il Corriere della Sera, a proposito del sondaggio Ipsos secondo cui il Pd scavalca la Lega. “Erano quattro anni che non ci davano prima forza del Paese. Noi lo lasciamo da parte, ma santo cielo questi numeri dicono che noi ci siamo. Trasformeremo i sondaggi in voti e vinceremo le elezioni”, sottolinea, smentendo le ricostruzioni dei giornali della destra: “Non mi sento isolato”. Il Pd “non è il partito dei poteri forti e delle Ztl”, rimarca Letta, “non è vero che siamo ai margini come ci raccontano. Noi ci siamo e ce la giochiamo se stiamo uniti, se siamo classe dirigente”. Nessuna paura che Giorgia Meloni faccia il pieno, mentre i partiti di governo sarebbero destinati a perdere peso, “il Pd è in salute, nel governo Draghi noi siamo a casa nostra e Salvini no. In sei mesi la Lega ha perso il 6% e noi abbiamo guadagnato il 3%”. Con Salvini non si stanno più attaccando perchè “lui ha cambiato atteggiamento, ha fatto esplodere meno mine sulla strada del governo, sta facendo meno incursioni corsare. Ma sono pronto a essere di nuovo muscolare appena lui ricomincia”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata