Carbis Bay (Regno Unito), 11 giu. (LaPresse) – Il premier Mario Draghi ha avuto un incontro bilaterale di circa mezz’ora con il collega britannico Boris Johnson prima dell’avvio dei lavori del G7. “Hanno parlato delle esperienze dei rispettivi paesi nella pandemia e hanno condiviso il lavoro fatto con le presidenze Uk e italiana del G7 e G20 per assicurarsi che il mondo sia meglio preparato a future crisi sanitarie”, ha riferito un portavoce di Downing Street. “I leader hanno discusso della necessità di ricostruire più verde e dell’importanza di assicurarsi che le maggiori economie adempiano all’impegno di mobilizzare 100 miliardi di dollari all’anno per i paesi in via di sviluppo per contrastare il cambiamento climatico”. Nel corso dell’incontro, i due hanno anche discusso di diverse priorità internazionali condivise, come l’importanza di supportare un duraturo cessate il fuoco in Libia per la costruzione di una transizione democratica e pacifica a lungo termine. Il premier Johnson, viene riferito, è pronto a lavorare con Draghi in quest’anno e di riaccoglierlo nuovamente nel Regno Unito per la Cop26 a Glasgow.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata