Milano, 8 giu. (LaPresse) – “Stiamo mandando i mezzi che riusciamo. È caduta una cabina alla funivia di Stresa, sopra in cima al Mottarone (‘che casino, che casino’) alla funivia”. Sono le prime parole dell’operatrice del 118 al telefono con i carabinieri di Verbania domenica 23 maggio subito dopo il disastro della funivia Stresa-Mottarone. L’audio è relativo ai primi minuti dopo la tragedia: l’operatrice inizia a dare i primi dettagli agli uomini dell’Arma apprendendoli in diretta dagli altri soccorritori che si sentono muoversi in sottofondo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata