Herat, 8 giu. (LaPresse) – “Non abbandoniamo il personale civile afghano che ha collaborato con il nostro contingente ad Herat e le loro famiglie: 270 sono già stati identificati e su altri 400 si stanno svolgendo accertamenti. Verranno trasferiti in Italia a partire da metà giugno”. Così il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, ad Herat in occasione dell’ammaina bandiera per la conclusione della missione Nato nel Paese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata